Dove installare nuove stazioni di ricarica per auto elettriche? Il valore della location intelligence

EV charging stations

In tutto il mondo, le stazioni di ricarica per veicoli elettrici (EV) vengono ormai installate ovunque – dai centri commerciali alle stazioni di servizio, vicino a ristoranti e a fast food. A fine 2021 si calcolava ce ne fossero 1.400.000 nel mondo, di cui circa 11.834 in Italia.  

Le stazioni di ricarica per auto elettriche sostengono le iniziative commerciali verdi e riducono l’impronta di carbonio, ma aiutano anche a valorizzare i brand e il loro impegno di responsabilità sociale d’impresa (CSR). 

Resta aperta una domanda importante a cui rispondere: dove installare le nuove stazioni di ricarica per auto elettriche per trarne i massimi benefici?

Stazioni di ricarica per auto elettriche e location intelligence

Per Location Intelligence s’intende l’analisi visuale dei punti di interesse di determinate aree allo scopo di individuare soluzioni a problemi di varia natura, ad esempio:

  • Quali sono le zone più adatte a promuovere un marchio o posizionare al meglio certi prodotti e servizi?
  • Quali aree sono più frequentate dalla mia clientela? A che ora del giorno il traffico pedonale è più alto e più basso?
  • Dove dovrei posizionare la pubblicità dei miei prodotti o condurre campagne di Out-Of-Home advertising

Grazie all’analisi territoriale è più semplice fare “site selection”, ossia selezionare i luoghi più strategici perché più frequentati dal nostro target oppure più comodi per favorire una migliore esperienza della clientela.

Installare in modo strategico le stazioni di ricarica: come raggiungere il maggior numero di clienti?

Per le aziende che si occupano di installare wallbox o colonnine di ricarica EV, è quindi fondamentale individuare i punti e i quartieri dove investire a livello cittadino, regionale e nazionale.

Ancor più in un momento storico in cui i governi incentivano l’utilizzo di auto elettriche e l’installazione di un numero sempre più alto di colonnine: basti pensare all’Italia, dove già sono in atto sgravi fiscali e il PNRR prevede un investimento ad hoc per l’installazione di infrastrutture di ricarica elettrica di 741,3 milioni di euro. 

In USA anche Biden progetta lo stanziamento di importati risorse per collocare nuovi EV charger sulle autostrade, e lo stesso sta accadendo in Canada, UK e altri paesi europei. 

Il primo passo per avviare un’analisi di location intelligence è quello di determinare il proprio mercato di riferimento: 

  • Chi utilizza le mie stazioni di ricarica EV e che luoghi frequenta di solito durante il giorno? 

Rispondere a questa domanda ti permetterà di definire alcuni elementi di riferimento sulla base dei quali condurre la tua ricerca sul territorio:

  • Quali sono le aree, i locali o i ristoranti più frequentati dal mio mercato?
  • Quali luoghi registrano i clienti più soddisfatti o, al contrario, generano maggiori lamentele da parte dei clienti? 
  • Meglio investire vicino a palestre, supermercati e caffè per supportare chi parcheggia solo un’ora, oppure vicino a co-working e uffici per i pendolari?

Da non sottovalutare è l’analisi critica dell’attuale base di stazioni in essere:

  • Le stazioni di ricarica soddisfano i miei clienti? Ci sono postazioni da sostituire o aggiustare?

Identificando le dinamiche del territorio tramite mappe interattive di location intelligence, il processo di ricerca e selezione delle aree con più potenzialità diventa molto più snello e rapido.

Mappe interattive per l’analisi spaziale: come rendere la ricerca più rapida

Per mostrarti come sia possibile utilizzare la location intelligence per definire dove collocare nuove stazioni di ricarica elettriche, ci siamo affidati al nostro partner CleverMaps, una delle piattaforme di location intelligence più conosciute a livello mondiale, utilizzate dalle aziende per ottenere informazioni utili dall’analisi spaziale.

 

Abbiamo caricato sulla piattaforma di Clevermaps una mappatura completa del centro di Londra realizzata da The Data Appeal Company: in totale si tratta di 150.2651 punti di interesse (negozi, hotel, ristoranti, ecc.) appartenenti a 20 settori e oltre 800 categorie.

Di seguito ti mostreremo alcuni screenshot della mappa interattiva.

Fig. 1 La mappa mostra tutti i 150,261 punti di interesse rilevati su Londra

La mappa che vedi qui sopra contiene:

  • Oltre 150,000 punti di interesse con informazioni quantitative e qualitative (nome, indirizzo, Sentiment Score, Footfall Index, etc.) 
  • Filtri per selezionare i POI per settore, sottocategorie, sentiment, ecc.
  • Filtri per visualizzare la popolarità dell’area e delle attività (sotto forma di mappe di calore che mostrano il traffico pedonale) 
  • Orari di punta  – in quale ora del giorno ogni attività è più o meno frequentata 
  •  L’Exposure Index di CleverMaps (guarda l’animazione di seguito), uno strumento pensato per misurare le potenzialità di qualsiasi luogo in base alle caratteristiche dei suoi punti di interesse.

Fig. 2 L’Exposure Index realizzato grazie ai POI d Data Appeal visualizzati su mappa di CleverMaps

Fare site selection sulla base di Sentiment e Footfall

Proviamo adesso a condurre un attività di site selection per un’azienda che si occupi di EV charger utilizzando la mappa di Londra secondo i principi della location intelligence.

Dividendo i punti di interesse in settori e sottocategorie, possiamo facilmente filtrarli in base ai nostri criteri. In questo caso, vogliamo raggiungere i parcheggiatori di 1 ora che visitano palestre, supermercati e caffè, quindi impostiamo i filtri in CleverMaps di conseguenza. 

Come risultato, visualizziamo tutti i POI selezionati su una mappa insieme al relativo Sentiment Score e Footfall Index – più grande è il punto, più alti sono i valori di entrambi. 

Fig. 3 Filtriamo i POI più rilevanti sulla mappa d CleverMaps

 

Quindi, come facciamo a decidere dove posizionare le nostre colonnine per caricare le auto elettriche? Per restringere il campo possiamo cambiare ulteriormente i filtri visualizzati.

Ad esempio, vogliamo posizionare le nostre stazioni di ricarica vicino ai luoghi con il più alto Sentiment Score e Footfall Index – quindi quelli più apprezzati dai clienti e con maggior traffico pedonale – quindi escludiamo tutto ciò che è inferiore a 90.

La visualizzazione finale ci mostra tutte le zone di Londra che corrispondono ai nostri criteri, e sulla dashboard, abbiamo la valutazione finale della griglia disponibile. 

Fig. 4: 

Questa mappa ci mostra esattamente quali sono i luoghi più frequentati dal nostro target che negli ultimi due anni hanno registrato il più alto Footfall Index e Sentiment Score, quindi quelli più popolari in assoluto.

Come trasformare i dati raccolti in azioni concrete?

Come hai potuto vedere, una volta condotta l’analisi su mappa, i dati si possono utilizzare per svariati utilizzi.

Nel caso delle colonnine o le stazioni di ricarica per veicoli elettrici, usare la location intelligence può aiutarti a:

  • Decidere dove installare le prossime strutture in base al tuo target
  • Identificare dove sono collocate quelle dei concorrenti per aumentare la tua presenza nelle stesse aree
  • Fare un’analisi delle colonnine già presenti per capire come migliorare la rete o la qualità percepita
  • Identificare le location giuste per collocare le stazioni di ricarica utilizzate anche per azioni di advertising

A differenza di un’analisi dati standard, che offre solo risultati statici, l’enorme vantaggio della location intelligence basata su dati in tempo reale è che le analisi e i risultati sono dinamici e infiniti.

Non solo, i risultati possono anche essere inaspettati, perché da mappe interattive come quella che ti abbiamo mostrato possono emergere spunti nuovi, strade poco battute sulle quali vale la pena investire e idee che i concorrenti non hanno ancora preso in considerazione.

Operi nel settore delle energie rinnovabili o del marketing, del retail e vuoi provare le nostre soluzioni di location intelligence?

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Siamo qui per te!

Il nostro team è a disposizione per rispondere ai tuoi dubbi, alle tue domande e fornirti tutto il supporto possibile.

RELATED POSTS

In tutto il mondo, le stazioni di ricarica per veicoli elettrici (EV) vengono ormai installate ovunque – dai centri commerciali alle stazioni di servizio, vicino a ristoranti e a fast food. A fine 2021 si calcolava ce ne fossero 1.400.000 nel mondo, di cui circa 11.834 in Italia.  

Le stazioni di ricarica per auto elettriche sostengono le iniziative commerciali verdi e riducono l’impronta di carbonio, ma aiutano anche a valorizzare i brand e il loro impegno di responsabilità sociale d’impresa (CSR). 

Resta aperta una domanda importante a cui rispondere: dove installare le nuove stazioni di ricarica per auto elettriche per trarne i massimi benefici?

Stazioni di ricarica per auto elettriche e location intelligence

Per Location Intelligence s’intende l’analisi visuale dei punti di interesse di determinate aree allo scopo di individuare soluzioni a problemi di varia natura, ad esempio:

  • Quali sono le zone più adatte a promuovere un marchio o posizionare al meglio certi prodotti e servizi?
  • Quali aree sono più frequentate dalla mia clientela? A che ora del giorno il traffico pedonale è più alto e più basso?
  • Dove dovrei posizionare la pubblicità dei miei prodotti o condurre campagne di Out-Of-Home advertising

Grazie all’analisi territoriale è più semplice fare “site selection”, ossia selezionare i luoghi più strategici perché più frequentati dal nostro target oppure più comodi per favorire una migliore esperienza della clientela.

Installare in modo strategico le stazioni di ricarica: come raggiungere il maggior numero di clienti?

Per le aziende che si occupano di installare wallbox o colonnine di ricarica EV, è quindi fondamentale individuare i punti e i quartieri dove investire a livello cittadino, regionale e nazionale.

Ancor più in un momento storico in cui i governi incentivano l’utilizzo di auto elettriche e l’installazione di un numero sempre più alto di colonnine: basti pensare all’Italia, dove già sono in atto sgravi fiscali e il PNRR prevede un investimento ad hoc per l’installazione di infrastrutture di ricarica elettrica di 741,3 milioni di euro. 

In USA anche Biden progetta lo stanziamento di importati risorse per collocare nuovi EV charger sulle autostrade, e lo stesso sta accadendo in Canada, UK e altri paesi europei. 

Il primo passo per avviare un’analisi di location intelligence è quello di determinare il proprio mercato di riferimento: 

  • Chi utilizza le mie stazioni di ricarica EV e che luoghi frequenta di solito durante il giorno? 

Rispondere a questa domanda ti permetterà di definire alcuni elementi di riferimento sulla base dei quali condurre la tua ricerca sul territorio:

  • Quali sono le aree, i locali o i ristoranti più frequentati dal mio mercato?
  • Quali luoghi registrano i clienti più soddisfatti o, al contrario, generano maggiori lamentele da parte dei clienti? 
  • Meglio investire vicino a palestre, supermercati e caffè per supportare chi parcheggia solo un’ora, oppure vicino a co-working e uffici per i pendolari?

Da non sottovalutare è l’analisi critica dell’attuale base di stazioni in essere:

  • Le stazioni di ricarica soddisfano i miei clienti? Ci sono postazioni da sostituire o aggiustare?

Identificando le dinamiche del territorio tramite mappe interattive di location intelligence, il processo di ricerca e selezione delle aree con più potenzialità diventa molto più snello e rapido.

Mappe interattive per l’analisi spaziale: come rendere la ricerca più rapida

Per mostrarti come sia possibile utilizzare la location intelligence per definire dove collocare nuove stazioni di ricarica elettriche, ci siamo affidati al nostro partner CleverMaps, una delle piattaforme di location intelligence più conosciute a livello mondiale, utilizzate dalle aziende per ottenere informazioni utili dall’analisi spaziale.

 

Abbiamo caricato sulla piattaforma di Clevermaps una mappatura completa del centro di Londra realizzata da The Data Appeal Company: in totale si tratta di 150.2651 punti di interesse (negozi, hotel, ristoranti, ecc.) appartenenti a 20 settori e oltre 800 categorie.

Di seguito ti mostreremo alcuni screenshot della mappa interattiva.

Fig. 1 La mappa mostra tutti i 150,261 punti di interesse rilevati su Londra

La mappa che vedi qui sopra contiene:

  • Oltre 150,000 punti di interesse con informazioni quantitative e qualitative (nome, indirizzo, Sentiment Score, Footfall Index, etc.) 
  • Filtri per selezionare i POI per settore, sottocategorie, sentiment, ecc.
  • Filtri per visualizzare la popolarità dell’area e delle attività (sotto forma di mappe di calore che mostrano il traffico pedonale) 
  • Orari di punta  – in quale ora del giorno ogni attività è più o meno frequentata 
  •  L’Exposure Index di CleverMaps (guarda l’animazione di seguito), uno strumento pensato per misurare le potenzialità di qualsiasi luogo in base alle caratteristiche dei suoi punti di interesse.

Fig. 2 L’Exposure Index realizzato grazie ai POI d Data Appeal visualizzati su mappa di CleverMaps

Fare site selection sulla base di Sentiment e Footfall

Proviamo adesso a condurre un attività di site selection per un’azienda che si occupi di EV charger utilizzando la mappa di Londra secondo i principi della location intelligence.

Dividendo i punti di interesse in settori e sottocategorie, possiamo facilmente filtrarli in base ai nostri criteri. In questo caso, vogliamo raggiungere i parcheggiatori di 1 ora che visitano palestre, supermercati e caffè, quindi impostiamo i filtri in CleverMaps di conseguenza. 

Come risultato, visualizziamo tutti i POI selezionati su una mappa insieme al relativo Sentiment Score e Footfall Index – più grande è il punto, più alti sono i valori di entrambi. 

Fig. 3 Filtriamo i POI più rilevanti sulla mappa d CleverMaps

 

Quindi, come facciamo a decidere dove posizionare le nostre colonnine per caricare le auto elettriche? Per restringere il campo possiamo cambiare ulteriormente i filtri visualizzati.

Ad esempio, vogliamo posizionare le nostre stazioni di ricarica vicino ai luoghi con il più alto Sentiment Score e Footfall Index – quindi quelli più apprezzati dai clienti e con maggior traffico pedonale – quindi escludiamo tutto ciò che è inferiore a 90.

La visualizzazione finale ci mostra tutte le zone di Londra che corrispondono ai nostri criteri, e sulla dashboard, abbiamo la valutazione finale della griglia disponibile. 

Fig. 4: 

Questa mappa ci mostra esattamente quali sono i luoghi più frequentati dal nostro target che negli ultimi due anni hanno registrato il più alto Footfall Index e Sentiment Score, quindi quelli più popolari in assoluto.

Come trasformare i dati raccolti in azioni concrete?

Come hai potuto vedere, una volta condotta l’analisi su mappa, i dati si possono utilizzare per svariati utilizzi.

Nel caso delle colonnine o le stazioni di ricarica per veicoli elettrici, usare la location intelligence può aiutarti a:

  • Decidere dove installare le prossime strutture in base al tuo target
  • Identificare dove sono collocate quelle dei concorrenti per aumentare la tua presenza nelle stesse aree
  • Fare un’analisi delle colonnine già presenti per capire come migliorare la rete o la qualità percepita
  • Identificare le location giuste per collocare le stazioni di ricarica utilizzate anche per azioni di advertising

A differenza di un’analisi dati standard, che offre solo risultati statici, l’enorme vantaggio della location intelligence basata su dati in tempo reale è che le analisi e i risultati sono dinamici e infiniti.

Non solo, i risultati possono anche essere inaspettati, perché da mappe interattive come quella che ti abbiamo mostrato possono emergere spunti nuovi, strade poco battute sulle quali vale la pena investire e idee che i concorrenti non hanno ancora preso in considerazione.

Operi nel settore delle energie rinnovabili o del marketing, del retail e vuoi provare le nostre soluzioni di location intelligence?