Destination Sustainability Index: nasce l’indice per misurare e migliorare la sostenibilità e la qualità della vita delle destinazioni

Sustainability Index

“Non abbiamo bisogno di obiettivi per il 2030 o per il 2050. Ne abbiamo soprattutto bisogno per ogni singolo mese e anno a partire da adesso.”

Questo è il messaggio che Greta Thunberg ha lanciato solo qualche giorno fa dopo la COP26, la conferenza sul cambiamento climatico ancora in atto a Glasgow.

Di fatto la sostenibilità ambientale, l’inclusività, la parità di diritti e la qualità della vita non sono questioni che possiamo credere di poter rimandare. Sono questioni che ci riguardano tutti, adesso.

Non è a caso quindi che The Data Appeal Company stia lavorando già da due anni a quello che oggi finalmente vede la luce per la prima volta: il nostro Destination Sustainability Index, un indice e un report proprietari che permetteranno fin da subito a città, regioni e Paesi di tutto il mondo di prendere coscienza del loro stato di salute sulla sostenibilità e la qualità della vita allo scopo di lanciare azioni e interventi concreti per migliorare lo stato delle cose.

Destination Sustainability Index: che cosa comprende

Il DSI ha l’obiettivo di monitorare lo stato di sostenibilità delle destinazioni in linea con i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) adottati dai membri delle Nazioni unite secondo l’Agenda 2030, delle proposte enunciate dal WTO per la misurazione della sostenibilità turistica e del set di dati indicati del Sistema Europeo di Indicatori del Turismo (ETSI)

Ad oggi il DSI ed è in grado di misurare questi aspetti fondamentali della sostenibilità turistica:

  • Ambiente: riduzione dell’impatto umano sull’ambiente e conservazione della biodiversità, capacità delle imprese turistiche di abbracciare politiche volte al risparmio energetico, all’utilizzo di prodotti non inquinanti e al riciclo.
  • Economia: in che misura il turismo possa promuovere l’economia e la crescita del benessere della destinazione; la capacità delle aziende e del territorio di ricondurre la produttività alla sostenibilità, di contribuire alla crescita dell’ecosistema economico locale e delle imprese a conduzione e gestione locale. A questo aspetto si affianca la capacità da parte delle aziende di offrire salari equi e ruoli senza discriminazione di genere, di età e di cultura o religione.
  • Società: valutazione dell’impatto del turismo sugli abitanti del luogo, sia inteso come integrazione con la cultura e le comunità locali, quali artigianato e cultura, sia come sostegno alle imprese a conduzione locale e gestite da manodopera locale
  • Governance: gestione di politiche rivolte a promuovere la sostenibilità ambientale e culturale delle imprese e dei locali; coordinamento e promozione di iniziative per mantenere il turismo in un alveo sostenibile.

Sarà possibile misurare l’impatto di sostenibilità della destinazione direttamente dalla nostra piattaforma Data Appeal Studio oppure integrando le nostre API.

Per le destinazioni che vogliono approfondire la tematica, sarà disponibile anche un Sustainability Report for Destinations, un’analisi personalizzata e iper dettagliata accompagnata da grafici e mappe di calore per una immediata lettura dei dati.

Come lo facciamo? Abbiamo dalla nostra un immenso data lake in continua crescita, che abbiamo combinato con decine di fonti dati scelte, risorse satellitari selezionate, rapporti nazionali sull’educazione e statistiche ufficiali sui trasporti.

Sustainability Index

La sostenibilità, dai dati ai fatti

Il nostro scopo, fin dalla nascita dell’azienda, è democratizzare e semplificare i dati, per aiutare aziende e destinazioni a crescere, a sviluppare il proprio business in maniera efficace e consapevole.

Questa volta più che mai auspichiamo che i dati del Destination Sustainability Index che forniamo alle destinazioni non restino solo valori da condividere con gli stakeholder, ma siano strumenti concreti per tenere sotto controllo l’andamento di importanti aspetti della nostra vita e prendere decisioni importanti per migliorare quei valori.

Monitorare e analizzare la sostenibilità di una destinazione non è una scelta, è un dovere civile. 

Perché l’impegno di un’azienda, di un brand o di una destinazione per rendere il mondo un luogo migliore e più sostenibile, dal punto di vista ambientale e umano, ha un enorme impatto sulla cultura delle persone e sulla salute del pianeta. È un circolo virtuoso che parte dai dati e finisce con i fatti.

Se desideri maggiori informazioni sul ​​Destination Sustainability Index e sul Sustainability Report for Destinations, contatta il nostro team.

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

RELATED POSTS

Siamo qui per te!
Il nostro team è a disposizione per rispondere ai tuoi dubbi, alle tue domande e fornirti tutto il supporto possibile.